27-28 febbraio 1944 primo congresso della Federazione Comunista Napoletana in via Egiziaca a Pizzofalcone. 240 delegati di Napoli e Caserta. Viene eletto il Comitato Federale composto da Eugenio Reale, Velio Spano, Maurizio Valenzi, Eduardo Spinelli, Giorgio Quadro, Vincenzo Iorio,Vincenzo La Rocca, Sabatino Laurenza,Corrado Graziadei, Raffaele Cuomo, Francesco Marano, Francesco Frezza, Filippo Russo, Giuseppe Guarino, Ifrido Scafiddi, Francesco Migliarotti, Salvatore Cacciapuoti.

Salvatore Cacciapuoti, qui con Palmiro Togliatti ( Foto gentilmente concessa da Viola Cacciapuoti )

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

  1. Francesco Marano, il giovane srudente antifascista di Castellammare arrestato nel gennaio 1936 con altri dieci comunisti guidati da Luigi Di Martino per aver osato distribuire volantini contro il regime di Benito Mussolini. Nel dopoguerra era in corsa per diventare il primo segretario cittadino della risorta sezione del PCI, ma fu battuto con mezzi poco ortodossi dal cazzimmoso Giovanni D’Auria, un protagonista dei fatti di Piazza Spartaco nel lontano gennaio 1921. A sua volta arrestato e condannato a tre anni di confini politico con Antonio Cecchi e Vincenzo Giordano, perché considerati i pericoloso capi del comunismo locale. Quanta storia in un nome!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *